lunedì 23 novembre 2009

S/S 2010 by GATTACICOVA :MARTELLO

Due tubi,disposti a T formano un martello dalle ampie maniche e la gonna a coste. L'elasticita del capo abbatte anche qui la taglia e regala a chi lo indossa la possibilità di variarne la posizione.
-(foto1/2)posizione classica a martello
-(foto3/4)la testa si sposta dentro alla manica,il foro del collo dona luce alla spalla e l'unica manica rimasta abbonda sul polso
-(foto5/6)l'abito collassa verso il basso sfilandosi anche dal secondo braccio e l'ex manica diventa il nuovo busto
-(foto7/8/9)la manica si riappropria del braccio creando un peplo sul corpo
-(foto10/11)girando il martello quelle che prima erano maniche diventano dei pantaloni e l'abito si trasforma in una tuta


S/S 2010 by GATTACICOVA : UOVO

L'uovo ritorna nella versione più raffinata: un tubolare in cotone finissimo che si plasma a seconda di chi lo indossa...la cosa che lo rende ancora più speciale oltre alla totale assenza di taglia è la possibilità di evolverne le posizioni dovuta alla particolare lavorazione del capo:
-(foto1/2)posizione classica con un corpo rasato e un collo a coste molto elastico
-(foto3/4/5/6)il collo plissettato diventa cappuccio
-(foto7/8)i collo si apre a fiore e la parte a coste si sovrappone al rasato
-(foto9/10)il capo viene invertito e la parte a coste che prima era il collo diventa adesso la gonna e la parte rasata diventa un ampia maglia da scendere sulla schiena
-(foto11/12)o da portare come cappuccio
-(foto13)oppure monospalla
-(foto14)o come coprispalle
-(foto15/16)e infine è possibile doppiare il capo e trasformarlo in un'ampia maglia scollata con sotto un corpetto a coste






E LA LUNA BUSSO'


E la luna bussò alle porte del buio
"Fammi entrare", lui rispose di no!
E la luna bussò dove c'era il silenzio
ma una voce sguaiata disse
"Non è più tempo"
quindi spalancò le finestre del vento
e se ne andò a cercare un po' più in là
qualche cosa da fare
dopo avere pianto un po'
per un altro no, per un altro no
che le disse il mare, che le dissse il mare
E la luna bussò su due occhiali da sole
quello sguardo non si accorse di lei
ed allora provò ad un party in piscina
senza invito non entra nemmeno la luna
quindi rotolò su champagne e caviale e se ne andò
a cercare un po' più in là qualche cosa da fare
dopo avere pianto un po' per un altro no,
per un altro no di un cameriere
e allora giù quasi per caso
più vicino ai marciapiedi
dove è vero quel che vedi
e allora giù senza bussare
tra le ciglia di un bambino
per potersi addormentare
e allora giù fra stracci e amore
dove è un lusso la fortuna
c'è bisogno della luna
e allorà giù giù giù-uh-uh
(uh uh uh uh uh uh)
E allora giù
quasi per caso
più vicino ai marciapiedi
dove è vero quel che vedi
tra le ciglia di un bambino
per potersi addornentare
c'è bisogno della luna
giù giù giù
balance of 40% for all of our readers on blogspot winter collection ...
Write to info@ilovegattacicova.it
www.ilovegattacicova.it

QUALCUNO TRAMA ALLE MIE SPALLE






T-SHIRT oversize by GATTACICOVA

LUX (OUT)FIT




Abito: DOUBLE by GATTACICOVA
Scarpe: Francesina by PallazzoBruciato

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails